Parliamo di Canapa: studi scientifici delle sue proprietà antibatteriche

Come sappiamo, la canapa è una delle piante più versatili sul pianeta e si presta all’utilizzo in diversi settori, le piantagioni di canapa non necessitano di trattamenti con pesticidi, diserbanti o altri prodotti chimici e,utilizzatinel settore dell’abbigliamento, i tessuti di canapa hanno naturalmente proprietà antibatteriche.

Vediamo nel dettaglio come mai:

Secondo uno studio congiunto del Dipartimento di Scienze Chimiche, Alimentari, Farmaceutiche e Farmacologiche dell’Università del Piemonte Orientale, del Consorzio per lo Studio dei Metaboliti Secondari di Cagliari e della School of Pharmacy dell’Università di Londra, la ricerca, pubblicata sul Journal of natural products, evidenziaprove che i cannabinoidi presenti nella fibra di canapa riducono la biodisponibilità cellulare aumentando l’impermeabilità della membrana delle cellule stesse.

Come risultato, i cannabinoidi evitano la formazione di substrati utili ai più comuni meccanismi chimici di resistenza ai normali agenti antibatteriologici. Questa proprietà biochimica rende le fibre delle varietà industriali di canapa sativa utili per la realizzazione di filati, tessuti e supporti antibatterici, per utilizzi sia speciali come quelli ospedalieri, che per utilizzi quotidiani come l’abbigliamento e tessuti per il design di interni.

L’alta concentrazione di cannabinoidi non psicoattivi in molte varietà di cannabis sativa rende facilmente disponibili agenti antibatterici in grado di fronteggiare la resistenza ai farmaci dello Staphylococcus aureus meticillino-resistente (MRSA) e di altri batteri patogeni.

Nello stesso studio i ricercatori prevedono nuove ricerche per valutare l’efficacia dei cannabinoidi nella riduzione dell’attacco alla pelle umana da parte dello Stafilococco MRSA, che sta oggi sviluppando una resistenza all’antibiotico Mupirocin finora considerato il farmaco standard utilizzato per questa patologia.

Un filato e un tessuto altamente performante.

Inoltre, i tessuti di canapa , adispetto della loro robustezza, danno vita ad indumenti morbidi e confortevoli che migliorano con il calore del corpo; sono riflettenti sia dei raggi ultravioletti che degli UVA (fino al 95%), schermanti dai campi elettrostatici, non conducono l’energia elettrica, non irritano la pelle perché sono naturalmente anallergici.

Credits: STUDI SCIENTIFICI PER LE APPLICAZIONI ANTIBATTERICHE DELLA CANAPA