Filati di Alpaca Italiani

Quando si pensa all’alpaca si pensa immediatamente alle meravigliose Ande sudamericane dove viene allevato in grandi greggi tra i 3000 ed i 5000 metri di altitudine, tra il Perù, il Cile e la Bolivia.
Non tutti sanno però che l’alpaca è un mammifero della famiglia dei camelidi ed è imparentato ai Lama, cugini dal pelo più corto e di stazza maggiore, e alla vicuña, che è un mammifero dal quale vello si producono tra i filati più pregiati e cari al mondo.
In Italia l’allevamento degli alpaca ha cominciato a prendere piede da qualche anno a questa parte trovando un ambiente favorevole, rendendo quindi possibile reperire la fibra in maniera locale e quindi fibra di alpaca italiani.

La fibra di alpaca è classificata come una fibra di lusso. È molto più resistente, calda e morbida della lana di pecora, non contiene lanolina ed è disponibile in 22 colori naturali. La sensazione è paragonabile ad un cashmere di fascia alta ed è apprezzata per le sue proprietà termiche, la sua leggerezza e il suo tocco setoso. Non a caso i tessuti realizzati con questa preziosa fibra naturale erano un tempo riservati a vestire gli imperatori Inca.
La finezza è una caratteristica molto importante di un vello di buona qualità: più fine è il vello, più morbida è la sensazione. Altra caratteristica importante della lana di alpaca è la lucentezza, ovvero la luminosità della fibra che è possibile determinare visivamente. Anche il “Crimp” è importante e si riferisce alle onde o increspature che possono vedersi in un gruppo di fibre. Fibre con poco crimp non offrono alcuna elasticità, mentre le fibre con evidente crimpatura hanno una buona elasticità. L’elasticità è importante nel prodotto finale, perché i prodotti con buona elasticità terranno la loro forma migliore: la maggior parte delle persone si riferiscono a questo come “memoria” del capo.

Alpaca Diva

Abbiamo cominciato a lavorare fibra di alpaca autoctona italiana da piccoli produttori locali come l’allevamento Alpaca Scastello, che si trova a Riolo Terme in provincia di Ravenna.
L’idea degli alpaca a Riolo Terme di Mattia è nata nel 2016 con l’intento di creare un vero e proprio allevamento per poter offrire un servizio didattico, di pet therapy e vendita cuccioli, senza però dimenticare l’enorme potenziale della pregiata lana.
Da questa lana infatti abbiamo già realizzato preziosi filati nel nostro impianto di filatura di Biella come quello in foto che è 70% Ortica Himalayana e 30% Alpaca Italiana.
Questo filato con una titolazione di NM 2/48000 è stato utilizzato per creare preziosi ed unici capi in maglia. Grazie a queste piccole realtà, come quella di Mattia, e al nostro impianto di filatura, è possibile creare filati 100% Italiani con fibre sia preziose che etiche, provenienti da allevamenti visitabili in cui gli animali non solo sono trattati con rispetto ma che hanno anche un nome.