Soya


È un recente tipo di fibra ricavata dal sottoprodotto della lavorazione del baccello di soia, dal quale si ricava un tessuto morbido, soffice e soprattutto ecocompatibile.

E’ un tessuto biodegradabile, con un impatto ambientale minimo o nullo.

Soprannominato il cachemire vegetale, è molto facile da trattare ed ha la capacità di assorbire, meglio di altri tessuti, i coloranti tanto da poter farli risparmiare nell’uso durante il processo di colorazione, ha inoltre una notevole solidità al colore ed è scarsamente infiammabile.

Elegante d’aspetto, luminoso come la seta è palpabile al tatto e dona un senso di profondo benessere.

È una fibra vegetale che ha una grande capacità di traspirazione, permeabilità all’aria e capacità di trattenere il calore; l’uso è adatto nelle giornate calde, dove, in presenza del sole, protegge la pelle dai raggi dannosi.

Ha la generosa caratteristica di proteggere la salute del derma ed è resiste ai batteri.

È particolarmente indicata per abbigliamento di classe e gli abiti da sera, l’intimo, quello sportivo e la biancheria per il letto.

È dunque un’eccellente materiale per tessuti e capi ad elevate caratteristiche.

La soia, offre tutti i vantaggi delle fibre naturali e in mischia intima, con lana o cashmere, seta, canapa, ortica, lino e cotone, aumenta la sua resistenza, ha una sua capacità elastica che consente uno stretch adatto a far seguire al tessuto le forme corporee favorendo eleganza visiva e tattile a tutti i capi.

È lavabile in lavatrice, in acqua fredda o tiepida e si può tranquillamente evitare l’uso dell’ammorbidente poiché le caratteristiche del tessuto donano una morbidezza naturale.

Non accorerebbe nemmeno la stiratura ed è comunque sufficiente farlo a basse temperature, senza l’utilizzo del vapore.